Arrigo Cipriani

Patron Harry’s Bar e leggenda della ristorazione italiana

Con:
Danilo Gasparini, storico dell’alimentazione
Anna Maria Pellegrino, cuoca e food blogger
Alessandro Schiatti, amministratore Delegato e socio fondatore di I Love Italian Food

 
Conducono la conferenza:

Andrea Lucatello e Mary Cacciola, conduttori di Radio Capital

 

QUANDO

Sabato 11 maggio
h 19.00 – 20.00

DOVE

Palazzo della Ragione

PRENOTA GRATUITAMENTE IL TUO POSTO

La Tradizione è un’Innovazione ben riuscita”

Ogni tradizione nasce da un gesto innovativo e allo stesso tempo un’innovazione è davvero tale se è capace di diventare tradizione: un tema avvincente approfondito dalla leggenda della ristorazione, Arrigo Cipriani, dallo storico dell’alimentazione Danilo Gasparini e da Anna Maria Pellegrino presidente dei food blogger italiani.

Uno dei ristoratori italiani più famosi e riconosciuti all’estero, 26 attività aperte nel mondo in sessant’anni di lavoro, più di 3000 collaboratori e 400 cuochi al proprio servizio. Il patron dell’Harry’s Bar a Venezia è una leggenda fatta di esperienze uniche e di incontri straordinari, che ha visto sedere ai suoi tavoli famiglie reali e icone immortali del cinema, come Woody Allen, Frank Sinatra, Hemingway e molti altri.  Ha servito e osservato sfilare oltre il bancone i protagonisti della Storia, mentre quello stesso bancone si trasformava in un vero e proprio pezzo di Storia. Già il padre di Arrigo, Giuseppe Cipriani, iniziò infatti a introdurre innovazioni nella ristorazione, capaci di entrare nel linguaggio comune con i loro nomi: cocktail Martini, cocktail Bellini, carpaccio.

Arrigo Cipriani è anche un premiato scrittore, capace di trasmettere l’amore per la cucina e l’accoglienza in modo appassionato, coinvolgente, carismatico.

Ogni giorno, a 86 anni, dopo la colazione con frutta, si appende ai suoi attrezzi da palestra, balla e fa karate.

“L’aldilà è un menu degustazione imposto da uno chef che non sa cucinare ma passa il tempo in tv”

DANILO GASPARINI

Storico dell’alimentazione, docente universitario tra Venezia e Parigi, consulente ed ospite fisso di Geo&Geo (Rai 3): Danilo Gasparini è un instancabile comunicatore del mondo del cibo, tra i più apprezzati in Italia e all’estero. Storico dell’agricoltura e dell’alimentazione all’Università di Padova e docente del Master in “Cultura del cibo e del vino” presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, è stato Directeur d’études invité all’Ecole des hautes études en sciences sociales (EHESS) di Parigi e ha partecipato a Expo Milano 2015 in qualità di relatore a diversi eventi. Membro di importanti consigli scientifici, dirige a Ca’ Tron, presso gli “Archivi Contemporanei di Storia Politica” il Centro studi sulla storia delle campagne venete. Autore di numerosi saggi di storia dell’alimentazione e della cucina veneta, ha curato per la Fondazione Benetton Studi Ricerche il progetto pluriennale su “Le campagne trevigiane in età moderna”. Ha collaborato a 12 film-documentari sulle tradizioni gastronomiche della Regione, per conto del Museo Etnografico della Provincia di Belluno e della Regione Veneto. È solito introdurre i suoi seminari sull’alimentazione presentando una scatoletta di carne Simmenthal.

 

ANNA MARIA PELLEGRINO

Docente, premiata dall’Accademia Italiana della Cucina per le sue ricette esclusive, ospite di numerose trasmissioni radio e tv, straordinaria divulgatrice, food blogger affamata di conoscenza e sempre intenta a scoprire prodotti locali di qualità in pericolo di estinzione. Anna Maria Pellegrino è un’autentica ricercatrice culinaria, che ha approfondito negli anni la cucina da un punto di vista storico e geografico, passando da quella regionale e locale italiana a quella delle più lontane parti del mondo, considerando il cibo come la vera identità di un popolo. Consulente di numerose aziende del settore enogastronomico e più volte membro di giurie critiche, insegna Storia ed evoluzione della Cucina e della Pasticceria all’Accademia delle Professioni Dieffe, Storia della cucina e della pasticceria all’Istituto Alberghiero “Pietro d’Abano”, tiene il seminario “Laboratorio di Storia della Cucina” all’Università degli studi di Padova. Di origini napoletane e greche per parte di padre, veneta con radici nell’Austria imperiale per parte di madre, traduce questo mix culturale in necessità di ordine e disciplina unita a un fortissimo desiderio di conoscere i “sud” del mondo.

 

ALESSANDRO SCHIATTI

Alessandro Schiatti è Amministratore Delegato e socio fondatore di I Love Italian Food. Esperto di comunicazione e social media marketing, inizia la sua attività professionale nel 1992, nell’area sales and trade marketing del Gruppo Parmalat. Nel 1996, lascia la food industry per aprire la sua prima società, specializzata nella fornitura di servizi web per il business. Dal 2000 inizia ad occuparsi di comunicazione digitale ed eventi internazionali, realizzando numerosi progetti in ambito food, per aziende come Mutti, Nostromo, Negroni, Aia e molte altre ancora.

Tra le altre attività: nel 2010, è stato uno dei fondatori del Club Digitale di Confindustria Reggio Emilia e, nel 2011, uno dei primissimi organizzatori del TEDx in Italia. Inoltre, è stato contributor al Master in Giornalismo Digitale del CLAS – Pontificia Università Lateranense (2013) e, per due anni consecutivi, docente del Master Management dell’Enogastronomia de Il Sole24Ore.

 

ANDREA LUCATELLO

Svizzero di nascita, romano d’adozione e di passione, comincia a lavorare come cronista a Paese Sera per poi passare all’Agl. Votato al giornalismo, si definisce l’uomo più goloso d’Italia (dato Forbes 2013). Lavora infatti il cioccolato in tutte le sue forme per produrre praline o fragole ricoperte di nero fondente. Nel 1997 la svolta:chiamato a Radio Capital inizia la grande avventura radiofonica che sfocia dieci anni più tardi nella conduzione a quattro mani e due voci di “Non c’è duo senza te”  con la ragazza immagine di Capital: Mary Cacciola.

MARY CACCIOLA

Nasce a Reggio Calabria in una fredda sera di gennaio e, per una strana congiunzione astrale, proprio all’ora dell’aperitivo. La frequentazione delle radio locali la distoglie dagli studi consentendole di rastrellare una serie invidiabile di bocciature e riparazioni. Malgrado tutto consegue ben 2 maturità, magistrale e scientifica, mentre per quella mentale è ancora in attesa. Il trasferimento nella Città Eterna le vale diversi ruoli nelle emittenti capitoline e l’ingresso a RadioRai le permette di mostrare i suoi talenti di regista e conduttrice all’auditorio nazionale. Nel 1999 il passaggio a Radio Capital dove dal 2007furoreggia in compagnia del ragazzo-immagine AndreaLucatello in “Non c’è duo senza te”. Diventa seria invece il giovedì sera con il “Maryland”, in onda dalle 11.00.